domenica 28 novembre 2010

David Pawson: "Degreecing the Church". "


Per chi "mastica" un po' di inglese, vi propongo un interessantissimo seminario di uno dei più noti predicatori inglesi, David Pawson, che ci parla circa le conseguenze che ha provocato la cultura greca sulla chiesa, conseguenze che, tutt'ora, stiamo subendo.

Il titolo "De-Greecing the church", è un gioco di parole per "assonanza", ricordando infatti la parola "degreasing", che significa "sgrassare", e De-Greecinh, "togliere il greco"

Pawson cerca di "sgrassare la chiesa" dalla cultura greca, mostrando come essa abbia arrecato dei danni incalcolabili ad essa, inserendo una serie di concetti completamente estranei alla cultura dove essa era nata (l'ebraismo), quali la separazione tra corpo (per i greci ignobile, per gli ebrei nobile) e mente (per i greci nobile per gli ebrei tutt'uno con un corpo nobile), la morte (per i greci una "liberazione" benefica da un corpo ignobile, per gli ebrei un nemico di un corpo nobile), eccetera.

David Pawson - De-Greecing the Church Part 1

David Pawson - De-Greecing the Church Part 2

Marco

sabato 24 aprile 2010

Evoluzionismo: il tramonto di un'ipotesi?

Interssante articolo sull'evoluzionismo da parte del subcommissariodel Comitato Nazionale delle Ricerche, il quale afferma che "L’evoluzionismo, come già osservava Etienne Gilson, è un ibrido connubio fra una teoria filosofica e una teoria scientifica, che è impossibile dissociare."

Marco


sabato 10 aprile 2010

Interessante articolo sull'Evoluzionismo

Vorrei segnalarvi un interessante articolo di Marcello Veneziani, filosofo, scrittore e giornalista, sul tema del "darwinismo".

Pur non essendo d'accordo col fatto che non esistano prove scientifiche della creazione (ce ne sono, eccome! ma lui, onestamente, dice "confesso candidamente la mia radicale ignoranza in materia") l'articolo da voce a quello che io ho personalmente pensato più e più volte ascoltanto gli "evoluzionisti".

Marco

lunedì 8 marzo 2010

Domande sulla Bibbia

Non so se qualcuno di voi conosce il sito www.gotquestions.org. E un sito americano dove possono essere inserite delle domande circa la Bibbia, il Cristianesimo, gli aspetti etici, eccetera; se non esistono risposte nel database del sito, una persona preparata si occupa di darene una appropriata.


Solo ieri ho "scoperto" che esiste una versione tradotta in italiano e curata (guarda un po'?) da una coppia che molti di noi conosce molto bene; Marvin e Silvana Oxenham! Soprattutto Silvana si occupa di dare le risposte appropriate alle molte persone che le scrivono.


Vi incoraggio vivamente a dargli un'occhiata, cliccando sul link qua sotto:




lunedì 18 gennaio 2010

Video

Alcuni di voi mi hanno chiesto se possono rivedere i video mostrati ieri durante il culto. La risposta è: si, sono entrambi caricati su youtube.

Anche se negli appunti (scritti) del messaggio già ci sono i link ai due video,  li ripeto in questo post.

Buona visione.

Marco
***


"Il mio sogno

(quello che vedrete è il video che avevo preparato sul MAC e non sono riuscito a riprodurre in chiesa; domenica voi avete potuto vedere solo una parte)



"Susan Boyle"



sabato 16 gennaio 2010

Un commeto per il nostro blog

Il nostro blog ha ricevuto un commento interessante da una persona che  conosco bene, essendo un mio "compagno di squadra" di rugby. Penso valga la pena di riflettere su ciò che ha voluto condividere con noi un fratello "non evangelico", ma cattolico.

Marco

Questo è il commento:

Ciao Fratelli in Cristo!!
Questa settimana è dedicata alla preghiera per l'unità dei cristiani! Fu, se non sbaglio, proprio un pastore evangelico a farla iniziare.

Vi invito ad unirvi insieme a tutti i fratelli in Cristo a pregare perché si realizzi finalmente l'unione di tutti noi, non in una sola Chiesa (lo siamo già in Cristo) ma in un Amore senza fine..perché così Lui disse..vi riconosceranno da come vi amerete.
Vostro Fratello Luigi

p.s. il tema di quest'anno è "Voi sarete testimoni di tutto ciò" (Luca 24,48) 




-- Visite sul sito dal 01.11.2008 --- Leggi le informazioni sull'uso dei cookies